I loghi aziendali migliori e peggiori: esempi di loghi creativi e il segreto per un logo di successo

  1. I più grandi esempi di loghi aziendali
  2. Cosa possiamo imparare da questi loghi?
  3. Esempi di loghi eccezionali
  4. Esempi di loghi mal progettati
  5. Come un logo non dovrebbe essere fatto

Oltre ad elencare i migliori loghi aziendali, abbiamo raccolto alcuni esempi di loghi aziendali mal riusciti. Perché questi loghi sono considerati pessimi e quali lezioni puoi imparare osservandoli? Prima di immergerci in questo argomento, dobbiamo rivelare una regola fondamentale.

Per la maggior parte, il successo di un’azienda non dipende dal suo logo aziendale. Se Apple avesse qualche altro simbolo come logo, avrebbe avuto meno successo? Pensiamo proprio di no.

Un logo di per sé non ha necessariamente importanza. Ciò che conta è come e dove lo si utilizza. Le aziende di successo usano i loro loghi ogni volta che comunicano con i loro clienti. Di conseguenza, i clienti possono relazionarsi all’azienda e ai suoi prodotti, fattore estremamente importante.

  • Business redditizio / design costoso e di alta qualità – eccellente!
  • Business redditizio / logo scadente ed economico – male!
  • Business instabile, senza successo / logo di alta qualità, costoso – terribile!
  • Business instabile, senza successo / logo scadente ed economico – male!
  • Nuova azienda / logo economico – bene!

Dopo aver discusso i principi generali, possiamo passare ad alcuni esempi. Cominciamo con esempi di loghi eccellenti nella parte successiva di questo articolo.

I più grandi esempi di loghi aziendali

Ecco esempi eccezionali di fantastici loghi che hanno aiutato molte aziende a diventare leader dei settori in cui operano. Questa lista di aziende famose include marchi come:

General Electric

Il logo di General Electric, un importante produttore di attrezzature, non è cambiato molto dall’istituzione della società nel 1892.

E perché dovrebbe cambiare? Le lettere GE, definite con un font elaborato e decorato con tratti curvi, uniscono la semplicità all’efficacia, qualità che i clienti di General Electric si aspettano dall’azienda. Inoltre, il simbolo, basato su motivi Art Nouveau assomiglia al tamburo rotante di una lavatrice: uno dei prodotti più popolari dell’azienda.

JPMorgan Chase

JPMorgan Chase è un importante conglomerato finanziario e una delle maggiori banche, con un valore patrimoniale di 2,35 miliardi di dollari.

Inoltre, JPMorgan Chase occupa il sesto posto nella classifica delle più grandi società del mondo. In altre parole, è un brand che parla da sé. Il logo della banca riflette in effetti la sua posizione dominante. Cosa rende il logo di JPMorgan Chase identificabile ed efficace? Con un carattere semplice ma massiccio e una grafica minimalista, il simbolo di JPMorgan Chase emana potere e autorità. Dice: “Se non ci paghi in tempo, ti addebiteremo il tutto con enormi interessi!” Sembra intimidatorio, giusto?

Facebook

Se sai qualcosa sui social network, conoscerai sicuramente Facebook.

È interessante sapere che la società di Mark Zuckerberg era originariamente chiamata “The Facebook”. Tuttavia, l’articolo fu presto rimosso. La società IT ha iniziato una rivoluzione nella comunità di Internet ed è diventata uno dei social network più popolari al mondo.

Il logo di Facebook ha una qualità molto apprezzata nel settore della grafica: consente allo spettatore di riconoscere immediatamente il brand. Tenendo presente che il logo deve rimanere identificabile, l’azienda lo ha modificato solo leggermente e ha lasciato invariati gli elementi chiave.

ExxonMobil

ExxonMobil è la più grande compagnia petrolifera del mondo, con azionisti che godono di enormi profitti. Exxon e Mobil erano società separate.

Nel 1998, decisero di unirsi e condividere le loro conoscenze e risorse (forse volevano conquistare il mondo?).

Una società di tale successo e così rispettabile deve avere un logo appropriato! Tuttavia, per qualche motivo, questo non è il caso. Semplicistico e noioso, il simbolo ExxonMobil non riflette la natura di questo potente marchio.

Quale lezione si può trarre da questo esempio? Minimalista non è sempre migliore.

Amazon

Molte persone probabilmente dicono “Grazie, Amazon!” spesso e volentieri.

Con Amazon Prime puoi ordinare qualsiasi prodotto e averlo nel giro di 48 ore e anche prima. Inoltre, la consegna è gratis (o quasi). I proprietari di questo immenso e-store conoscono i loro vantaggi e li hanno resi visibili sul logo Amazon. Vedi la freccia che va dalla A alla Z? Questa sta ad indicare il movimento e descrive che Amazon può consegnare il tuo ordine dal suo magazzino direttamente a casa tua. Tuttavia, questi non sono gli unici significati che possiamo vedere in questo simbolo. La freccia sta ad indicare anche un sorriso, il che significa che Amazon garantisce un servizio di alta qualità e garantisce la piena soddisfazione del cliente.

Microsoft

Nonostante alcune scelte sbagliate negli ultimi anni (sì Zune e Windows 10, stiamo parlando di voi!), la revisione del logo di Microsoft nel 2012 è stata un successo.

Il logo utilizzato tra il 1987 e il 2012 non era poi così male (mi piaceva particolarmente la lettera O che sembrava Pac-Man). Tuttavia, per quanto riguarda il design, era un disastro.

In termini di colori, il nuovo simbolo sembra molto più amichevole. Chi ha scelto di rappresentare il logo utilizzando quattro finestre quadrate è stato un genio! La finestra blu indica il sistema operativo Windows e la finestra rossa MS Office. La finestra verde simboleggia la console di gioco Xbox. Infine, la finestra gialla… beh, la finestra gialla non rappresenta nulla, ma è necessaria perché una finestra deve avere quattro sezioni.

Per quanto riguarda la creazione di un’immagine coerente, Microsoft sembra aver più problemi rispetto ad altre società. Ogni volta che Microsoft cambia il suo logo, questo è completamente diverso, come se nulla lo collegasse ai loghi precedenti.

Nike

Nike è famosa non solo per le sue scarpe sportive, ma anche per avere uno dei migliori loghi commerciali mai creati.

Il famoso swoosh di Nike è un esempio di come un logo può svolgere un ruolo significativo nel creare la reputazione di un’azienda e trasformarla in un marchio affidabile e di successo. Sebbene sottovalutato all’inizio, lo swoosh è diventato un simbolo della cultura sportiva.

Il simbolo peculiare del logo Nike viene spesso chiamato “swoosh” in riferimento al suono che sentiamo quando qualcosa ci sfreccia davanti ad alta velocità. La parola indica un suono acuto, velocità e movimento, tratti impersonificati dalla curva del simbolo stesso.

La storia dello swoosh di Nike è la storia di un brutto anatroccolo che è diventato un bellissimo cigno.

BMW

Il leggendario logo BMW deriva dal simbolo rotondo di Rapp-Motor con la sagoma di un cavallo nero e una bandiera bavarese con il suo motivo bianco e blu. Fu così che il cerchio nero con quadranti bianchi e blu prese vita.

Dopo la Prima Guerra Mondiale, la specializzazione dell’azienda subì importanti cambiamenti. Invece dell’aviazione, iniziò a concentrarsi su motocicli e automobili. Il logo BMW è rimasto pressoché invariato dal 1917. La trasformazione più significativa è avvenuta nel 2000, quando il logo è diventato 3D.

Mastercard

Nel 1966, la compagnia Mastercard era conosciuta come Master Charge. Il suo primo logo aveva due cerchi sovrapposti e le parole “Master Charge: The Interbank Card”.

Nel 1979, l’azienda abbreviò il suo nome in “Mastercard”. Il nuovo nome richiedeva un nuovo logo. Di conseguenza, la società subì importanti cambiamenti, i colori aziendali divennero più saturi e il font guadagnò un peso maggiore. Nel 1996, il logo assunse un aspetto tridimensionale.

Hai un’idea per il tuo logo futuro?

Logaster offre un’ampia selezione di icone in una varietà di stili. Sfoglia il nostro database infinito e scegli il logo migliore per il tuo marchio!

FedEx

Nel 1971, il logo FedEx riportava il nome completo dell’azienda, “Federal Express”, in un font inclinato.

Il logo utilizzava tonalità patriottiche rosse e blu che evocavano associazioni con il governo americano. Grazie alla sua crescente popolarità, nel 1994 il marchio decise di dire addio al suo logo originale. Il nuovo logo era elaborato quanto quello vecchio, con una freccia nascosta tra le lettere E ed X. La freccia è un riferimento alle caratteristiche chiave dell’azienda, che sono la velocità e l’affidabilità.

IBM

Il primo logo IBM fu creato nel 1924, quando la Computing-Tabulating-Recording Company venne rinominata International Business Machines.

Il nuovo nome aveva un tocco più moderno. Il logo del 1924 era una versione aggiornata del logo del 1911 utilizzato da CTR. Il bellissimo logo CTR, con il suo carattere sofisticato e leggero, venne sostituito da un testo voluminoso che diceva “International Business Machines” (con particolare attenzione alla parola “International”). Nel 1947, quando il marchio rinnovò la sua tecnologia, il logo circolare fu sostituito dall’abbreviazione IBM, che divenne il simbolo dell’azienda. Nel 1956, il famoso designer Paul Rand definì le lettere IBM con un font nero e massiccio. Il nuovo design sottolineava la stabilità e l’affidabilità come caratteristiche principali del brand. Nel 1972, a Rand fu chiesto di rinnovare di nuovo il logo. Per creare un’immagine dinamica e flessibile, egli aggiunse delle strisce. Il risultato era ottimo e IBM è ancora fedele a questa versione del suo logo.

Tutti i loghi di cui abbiamo parlato sopra sono stati creati sulla base di regole comuni. Quali sono? Scopriamolo qui sotto!

Cosa possiamo imparare da questi loghi?

Quali conclusioni può trarre un imprenditore dalle storie di questi brand?Decidi in che modo il tuo logo deve comunicare al pubblico il tuo brand. Il logo deve trasmettere l’essenza della tua attività, evidenziando le sue caratteristiche principali. Ad esempio, guardando il logo di JPMorgan Chase si capisce immediatamente che si tratta di una società influente che gode di un’eccellente reputazione maturata in anni di duro lavoro. In che modo il tuo logo definisce la tua attività?

Secondo il nostro studio, la maggior parte degli imprenditori ritiene che un logo debba riflettere e adattarsi al proprio settore. Solo il 16 percento degli intervistati pensa che questa non sia una regola tassativa.

Non aver paura di dare un forte impatto

Ovviamente, è necessario evitare un logo esagerato. Allo stesso tempo, non temere di creare un logo memorabile che possa entrare sotto i riflettori.

Crea un logo semplice

Questa regola sembra contraddire quella precedente, ma in realtà sono complementari. Il logo deve essere semplice. Semplice nei colori, nel font, con pochi elementi. Pensa al logo della Nike: è un buon esempio di un logo semplice ma molto efficace.

Trova una buona idea e portala avanti

Molte aziende, come Apple, Johnson & Johnson e General Electric, sono rimaste fedeli ai loro vecchi loghi. Johnson & Johnson ha lo stesso logo da oltre un secolo! Sebbene queste società possano variare di volta in volta i loro loghi, i cambiamenti sono minimi.

Sebbene reinterpretare l’identità di brand non è mai un passo falso, prova a trovare un logo che rifletta l’essenza del tuo marchio. I clienti si abituano ai loghi e costruiscono un legame emotivo con essi. La coerenza nel design del logo permette all’immagine aziendale di rimanere identificabile e riconoscibile nel corso degli anni.

Sei pronto per un’altra dose di ispirazione? Dai un’occhiata ai loghi più creativi che dimostrano che il design grafico è una vera e propria arte.

Esempi di loghi eccezionali

Nella maggior parte dei casi, i loghi trasmettono un determinato messaggio (ad esempio, informazioni sulla qualità dei servizi offerti dall’azienda). Abbiamo raccolto alcuni loghi aziendali che sono ottimi esempi di design grafico di alta qualità. Condividi la tua opinione nei commenti! Quali loghi ti hanno colpito di più?

Dopo aver visto come dovrebbe essere un logo di successo, esaminiamo ora i loghi flop, esempi di loghi mal riusciti da non imitare.

Esempi di loghi mal progettati

Cosa caratterizza un logo ben riuscito? Deve essere semplice e identificabile, riflettere l’idea che sta alla base del brand e consentire ai clienti di riconoscere immediatamente il marchio. Loghi troppo sofisticati o troppo astratti non riescono a stabilire un legame emotivo con il pubblico.

È fondamentale conoscere il nemico, giusto? Insieme ai loghi da cui prendere ispirazione abbiamo raccolto loghi mal progettati. Non copiarli in nessun caso!

Come un logo non dovrebbe essere fatto

Anche i loghi mal riusciti hanno delle cose in comune. Quali sono gli errori più comuni da evitare?

Non seguire le mode del momento

Le tendenze vanno e vengono, il che significa che svaniscono rapidamente. Se vuoi creare un logo senza tempo, non lasciarti tentare dalle mode.

Evita la complessità

Non riempire il tuo logo con troppi significati o concetti, altrimenti sarà difficile da percepire e decifrare. Un buon logo è semplice e facile da capire per un vasto pubblico.

Non renderlo troppo semplicistico

 Al tempo stesso, vanno evitati i loghi troppo semplicistici. Un logo deve trasmettere chiaramente le idee e i valori dell’azienda. Trovare l’idea perfetta potrebbe essere impegnativo, ma il risultato varrà la pena.

Non plagiare

La mancanza di originalità è il peggiore nemico di un logo. Copiare va evitato. Un’immagine aziendale tetra e noiosa può portare a conseguenze imprevedibili, da clienti delusi a cause legali da altre compagnie.

Non usare uno stile non uniforme

Non di rado sono due diversi designer a lavorare su un logo. In questo caso, si crea confusione. A volte i designer dilettanti combinano elementi che tra loro non sono combinabili. Ad esempio, l’icona e il carattere possono creare una composizione sbilanciata che sembra fuori luogo. Assicurati di evitare questo tipo di cose. I tuoi clienti noteranno immediatamente che qualcosa non va.

Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto Ora sai come si presenta una buona immagine aziendale e quali errori sono meglio evitare nella creazione di un logo.

Sei alla ricerca di altri suggerimenti per progettare il tuo logo? Scarica il nostro ebook gratuito “Come Creare un’Identità di Brand Senza Spendere una Fortuna” e crea loghi creativi gratis con il creatore di loghi Logaster!

Crea e scarica il tuo logo aziendale in pochi minuti. Avrai subito a disposizione la versione piccola e gratuita del logo!

Qual è la cosa più importante che hai imparato da questo articolo sui loghi? Se hai altri consigli utili per gli imprenditori che stanno creando la loro identità di brand, condividi le tue idee nei commenti!

Pacchetto Completo Identità Del Brand

Utilizza Logaster logo maker per lanciare rapidamente la tua azienda. Digita la tua ragione sociale e ottieni un pacchetto per il branding professionale in 60 secondi! Provaci - è facile!