1. Dove si usa il logo con sfondo trasparente?
  2. Formati di loghi trasparenti
  3. Come creare un logo trasparente?
  4. Come creare un logo trasparente (PNG) con Logaster

I loghi moderni hanno una serie di caratteristiche che li rendono diversi dalle altre immagini grafiche. Innanzitutto, i loghi sia stampati che digitali hanno un ampio campo di applicazione. Se desideri creare la tua identità di brand è necessario trovare il modo migliore per adattare il logo in diversi contesti, che si tratti di un sito o di articoli stampati (opuscoli, volantini, ecc.). Per fare ciò, è necessario che il logo abbia un sfondo trasparente (piuttosto che colorato).

Dove si usa il logo con sfondo trasparente?

I loghi su uno sfondo trasparente vengono utilizzati principalmente su siti e sulle pagine social dedicate a un’azienda, un marchio, un prodotto, ecc.

Cosa rende speciali i loghi trasparenti? Il più grande vantaggio dei loghi trasparenti è che si adattano bene a qualsiasi tavolozza di colori e a qualsiasi design. Puoi facilmente caricare un’immagine trasparente sul tuo sito web aziendale senza preoccuparti del suo aspetto.

Inoltre, i loghi trasparenti sono spesso usati come filigrane sulle immagini coperte da copyright. Questo aspetto è rilevante per i marchi che dispongono di proprie gallerie fotografiche, ad es. negozi di abbigliamento online, agenzie fotografiche, ecc.

Usando il tuo logo come filigrana, puoi proteggere efficacemente il tuo contenuto grafico senza intaccarne l’aspetto estetico.

Però questo non è tutto. I loghi trasparenti sono anche un’ottima scelta per i materiali stampati. Gli oggetti di piccole dimensioni (biglietti da visita, calendari, souvenir, ecc.) potrebbero non avere spazio sufficiente per un logo con uno sfondo colorato. Ecco che arriva in tuo soccorso il logo con sfondo trasparente che si adatta a tutto!

Formati di loghi trasparenti

Se vuoi creare un logo su uno sfondo trasparente, devi prendere in considerazione un numero limitato di formati in cui salvare il tuo design. Di seguito abbiamo elencato i formati più comuni tra cui scegliere.

PNG è il primo della lista dei formati più diffusi per i loghi trasparenti. La cosa migliore di questo formato raster è che consente di comprimere l’immagine senza perdere la qualità. Sviluppato nel 1996 come alternativa non commerciale ai file GIF, il formato PNG è diventato molto popolare grazie alla sua versatilità e alle ampie opportunità di editing. PNG supporta la grafica a colori. Inoltre, puoi aprire e modificare file PNG in tutti i principali editor di immagini, ad es. Photoshop. I loghi trasparenti in PNG rappresentano fino al 90% di tutti i loghi utilizzati su siti web, fotografie e merchandise.

Creato nel 1988, GIF è stato il pioniere tra i formati raster. Si tratta di un altro formato pratico per i loghi trasparenti. Per poter utilizzare questo formato, è necessario impostare uno dei suoi 256 colori come trasparente. La cattiva notizia è che non è possibile regolare la trasparenza, scoraggiando così molti utenti dal salvare i propri file in GIF.

SVG è un formato vettoriale che funziona benissimo per i progetti con uno sfondo trasparente. Con la funzione di opacità di riempimento, puoi modificare la trasparenza della tua immagine impostandone i valori numerici. SVG non ha svantaggi, perciò è una scelta affidabile e user-friendly. I file SVG sono facili da modificare (anche in editor di testo). SVG, basato sul linguaggio XML, si adatta alla perfezione al layout di una qualsiasi pagina web. Tradizionalmente, il formato SVG era preferito dai designer professionisti coinvolti in progetti complessi. Gli utenti comuni evitano il formato SVG, scegliendo formati più accessibili.

Come creare un logo trasparente?

La maggior parte dei designer inserisce un logo su uno sfondo trasparente come impostazione predefinita, a meno che il cliente non abbia richiesto specificamente un’altra versione. Ma cosa succede se hai un logo su uno sfondo colorato e vuoi modificarlo impostando uno sfondo trasparente? Con un editor di immagini come Adobe Photoshop a portata di mano, puoi farlo in pochi minuti. Guarda il video qui sotto su come rimuovere uno sfondo colorato con Photoshop.

Prima di proseguire, assicurati di avere il logo salvato in PSD. Apri il tuo file logo in Photoshop e seleziona tutti i livelli, tranne quello di sfondo. Crea un nuovo gruppo (cartella) e inserisci tutti i livelli nella cartella. In seguito, sarai in grado di adattare facilmente la trasparenza del tuo design, ad es. renderlo semi-trasparente.

Fai clic sull’icona nella parte in basso a destra della scheda Livelli. Vai alla barra degli strumenti e trova l’icona dell’occhio a sinistra. Clicca sull’icona per rendere il tuo logo trasparente al 100%.

Come creare un logo trasparente (PNG) con Logaster

Fortunatamente, non è necessario sprecare tempo prezioso a gestire complicati editor di immagini pieni di pannelli e strumenti complicati. Con Logaster, bastano 5 minuti per progettare un logo trasparente per il tuo brand, prodotto o servizio e scaricarlo sul tuo computer! Guarda come!

Al termine della creazione del logo, fai clic sul pulsante “Scarica logo”. Da un menu a tendina seleziona PNG, PDF o SVG.

Sul tuo pc riceverai un archivio con diverse varianti del logo. I due loghi (uno colorato e uno bianco e nero) avranno uno sfondo trasparente. Cerca la parola “trasparente” tra i nomi dei file.

Scommettiamo che non troverai un modo più veloce per creare un logo trasparente rispetto a Logaster? Creato il logo potrai usarlo su siti web, articoli promozionali e gadget aziendali senza limiti. Per ulteriori informazioni, ecco una guida dettagliata su come creare un logo trasparente con Logaster. 

Pacchetto Completo Identità Del Brand

Utilizza Logaster logo maker per lanciare rapidamente la tua azienda. Digita la tua ragione sociale e ottieni un pacchetto per il branding professionale in 60 secondi! Provaci - è facile!

At least 3 characters long.